Tempo di vacanze… ma non per l’herpes labiale

La manifestazione erpetica labiale è un fastidioso disturbo, molto diffuso in estate, poiché l’eccesiva esposizione ai raggi UV ne favorisce l’insorgenza. Per tenere a bada questa problematica risulta necessario, innanzitutto, conoscere il tipo di infezione per poterla prevenire ed eventualmente trattare.

Le lesioni erpetiche a livello orofacciale, soprattutto in corrispondenza delle labbra, sono causate da un virus molto diffuso, noto come Herpes simplex tipo 1 (HSV-1). Data la sua grande diffusione, risulta quindi essenziale sia prevenire le manifestazioni del virus sia, al contempo, proteggere gli altri dal contagio, ostacolando la trasmissione del virus stesso.

Una volta contratto, questo virus rimane nell’organismo per tutta la vita poiché è in grado di assicurarsi la sopravvivenza e la replicazione per lungo tempo; infatti una volta venuto a contatto con l’ospite (per contatto diretto o tramite veicoli esterni contaminati come posate, bicchieri, rossetti) migra verso il sistema nervoso e, risalendo le fibre sensitive, va ad insediarsi nelle terminazioni nervose dorsali, dove rimane in forma latente permanendo in modo indisturbato, in quanto né farmaci né anticorpi riescono a raggiungerlo.

Successivamente, in particolari condizioni di debolezza dell’organismo, l’herpes labiale ripercorrendo il percorso a ritroso, si riattiva scatenando le tipiche manifestazioni erpetiche. I fattori predisponenti la riattivazione del virus sono: stress intenso, terapie immunosoppressive, alimentazione scorretta, determinate fasi del ciclo femminile ed esposizione solare eccessiva che abbassa le difese cutanee. Chi invece segue uno stile di vita sano ed una alimentazione corretta, pur essendo venuto a contatto con il virus può non manifestare mai le lesioni erpetiche cutanee, ma rimane un portatore sano a vita.

Da queste considerazioni si evince che è importante proteggere se stessi, aiutando il proprio organismo a mantenere il virus nello stato di latenza il più a lungo possibile. A partire da un sano stile di vita, che limiti i fattori predisponenti allo sviluppo dell’herpes labiale, si può aiutare l’organismo a mantenere efficienti le proprie difese immunitarie tramite l’assunzione orale di un integratore alimentare a base di funzionali specifici come Alga dulse, Lisina e Uncaria, che coniugano l’attività antivirale al rafforzamento delle difese immunitarie. Ma allo stesso tempo risulta raccomandata un’attività di prevenzione svolta a livello locale.

È estremamente importante, inoltre, evitare il contagio applicando una “barriera” che non permetta la trasmissione del virus stesso. Affinché questa barriera risulti efficace è necessario che presenti due attività fondamentali: un’azione antivirale e un’azione filmogena protettiva. L’azione antivirale è fondamentale per inattivare il virus impedendone la replicazione e di conseguenza il contagio; mentre l’azione filmogena assicura l’isolamento della cute delle labbra dall’ambiente esterno e permette di limitare e prevenire il passaggio dell’Herpes simplex tipo 1 da un individuo all’altro.

A questo scopo, esistono prodotti contenenti un mix di Cere (Cera d’api, Cera candelilla e Cera di semi di girasole) sapientemente unite al Burro di karitè e ai Trigliceridi vegetali, in grado di formare un sottile film protettivo che isola la cute delle labbra, potenziando le difese. Tali funzionali filmogeni sono inseriti in una formulazione con spiccata attività antivirale come l’estratto di Prunella vulgaris, l’estratto di Melissa officinalis e l’Acido glicirretico. Poiché l’esposizione solare rappresenta uno dei fattori predisponenti le manifestazioni erpetiche, a tale formulazione sono stati aggiunti l’estratto di Camelia sinensis e la Vitamina E dalle spiccate proprietà fotoprotettive.

Da quanto descritto finora si può quindi concludere che per contrastare il contagio e la comparsa delle lesioni erpetiche è importante associare l’assunzione di un integratore alimentare in compresse a base di Uncaria, Alga dulse e Lisina naturale ad una pomata dermatologica per labbra e parti adiacenti in stick. L’integratore alimentare utilizzato in prevenzione prevede la somministrazione di 3 compresse al giorno per 40 giorni in cicli da ripetere 2/3 volte l’anno. In fase acuta, cioè alla comparsa della manifestazione erpetica, è necessaria l’assunzione di 6 compresse al giorno per 10 giorni.

Prenota farmaco
Per prenotare un farmaco per il ritiro in farmacia scrivere :
Nome e Cognome, codice fiscale, numero ricetta, nome del farmaco e quantità richiesta e la farmacia dove ritirare.
L'elenco delle farmacie lo potete trovare su questo sito.

Il servizio è sospeso dal 17 al 23 agosto .
Riprenderà regolarmente da Lunedì 24 Agosto.