aiutati naturalmente  con la serenoa

La prostata è un organo fibromuscolare e ghiandolare dell’apparato uro-genitale maschile, che si trova sotto la vescica e circonda l’uretra. La sua principale funzione è quella di produrre ed emettere un liquido ricco di proteine e sali minerali,

il cui compito è quello di trasportare e mantenere in salute gli spermatozoi. Inoltre, grazie alle sue fibre muscolari che circondano l’uretra, svolge un ruolo centrale nel controllo del flusso di urina. Risulta, quindi, evidente che alterazioni a livello di questi processi fisiologici potrebbero essere dei chiari segnali di probabili patologie a carico della prostata, estremamente comuni soprattutto con l’avanzare dell’età. Alla base di tali malattie può esserci un’infiammazione, un aumento volumetrico della prostata o una possibile trasformazione neoplastica che, nell’ordine, prendono il nome di: Prostatite in caso di infiammazione, Iperplasia Prostatica Benigna (IPB) quando c’è un ingrossamento e Cancro della prostata quando si riscontra un tumore maligno.

La Prostatite è l’infiammazione della ghiandola prostatica, la cui origine è da ricondursi ad infezioni da parte di microrganismi patogeni o a comportamenti scorretti nello stile di vita dei soggetti (alimentazione non equilibrata, scarsa idratazione, funzione intestinale irregolare e stiledi vita sedentario). L’infiammazione della prostata può essere diagnosticata in base ai sintomi che sono solitamente rappresentati da un’elevata frequenza di minzioni con bruciore, dolore e senso di pesantezza al perineo. È poi necessario eseguire esami colturali su urine e liquido seminale per identificare l’eventuale presenza e il tipo di batteri responsabili della patologia; mentre nei casi più complicati si potrebbe procedere ad esami più approfonditi. A seconda della causa, la prostatite può essere trattata con modifiche dello stile di vita, l’antibioticoterapia, l’impiego di farmaci antinfiammatori e di integratori fitoterapici specifici per i disturbi prostatici ed urinari.
L’Iperplasia Benigna della Prostata (IPB), o adenoma prostatico, è una patologia che aumenta esponenzialmente all’aumentare dell’età. Rimane, comunque, una condizione benigna che non aumenta in alcun modo il rischio futuro di sviluppare un cancro della prostata. I sintomi sono rappresentati da: minzione notturna con interruzione del sonno (nicturia), esagerata frequenza della minzione diurna (pollachiuria), difficoltà ad iniziare la minzione, sensazione di mancato svuotamento vescicale, getto urinario di intensità ridotta e gocciolamento post-minzionale.
Il Cancro della prostata rappresenta il tumore più diffuso nel sesso maschile, dopo il tumore al polmone. L’esordio è subdolo e nelle sue fasi iniziali è totalmente privo di sintomi che possano destare preoccupazione nei soggetti colpiti. La diagnosi viene effettuata tramite l’esplorazione digito-rettale, il dosaggio di PSA e l’ecografia prostatica. Per una corretta prevenzione del cancro della prostata è opportuno effettuare, almeno una volta ogni 12 mesi, una visita urologica del PSA a partire dall’età di 50 anni, anticipando lo screening all’età di 45 anni in caso di familiarità.

Per una corretta prevenzione in ambito urologico, è necessario adottare uno stile vita sano allontanando lo stress, evitando l’eccessiva sedentarietà e seguendo una corretta alimentazione povera di grassi animali, insaccati, caffè, birra e con la totale astensione da alcolici e superalcolici. Accanto a queste buone abitudini risulta essere molto efficace l’impiego di rimedi fitoterapici ed integratori alimentari che, grazie alle loro utili proprietà, svolgono un ruolo cardine sia nella prevenzione che nel trattamento dei sintomi delle problematiche urologiche non complicate.

Nella composizione di tutti questi integratori rientra l’estratto di Serenoa repens. Questa pianta, originaria della Florida, è largamente impiegata per il trattamento di tutti i sintomi urologici associati all’Iperplasia Prostatica Benigna grazie ai suoi numerosi costituenti chimici, quali: acidi grassi (acido oleico, laurico, linoleico, linolenico, palmitico, caprilico e caprico), steroidi (β-sitosterolo, campestrolo e stigmasterolo), flavonoidi, polisaccaridi solubili in acqua, trigliceridi, triterpeni e acido antranilico. L’estratto lipofilo della pianta è in grado di esercitare la sua azione attraverso diversi meccanismi. Più nel dettaglio, è in grado di inibire l’enzima responsabile della trasformazione del testosterone nel suo metabolita attivo responsabile dello stimolo della proliferazione cellulare tipica dell’ipertrofia prostatica. Per i suoi effetti a livello ormonale, la Serenoa repens viene anche impiegata contro la caduta dei capelli tipica del sesso maschile. Questo estratto è indicato anche nel trattamento della prostatite poiché è in grado di esercitare un’azione antinfiammatoria attraverso l’inibizione della sintesi di prostaglandine infiammatorie.

Alcuni integratori presentano nella loro composizione anche altri estratti che agiscono in sinergia con l’estratto lipofilo di Serenoa. Le piante maggiormente impiegate sono:

  • Urtica (Urtica dioica), il cui estratto titolato allo 0.4% di β-sitosterolo è in grado di ridurre notevolmente il volume della prostata inibendo la crescita delle cellule prostatiche
  • Maca (Lepidium meyenii), conosciuta come “ginseng peruviano”, è impiegata come afrodisiaco e nel trattamento dell’impotenza. Nelle patologie urologiche contrasta tutti i sintomi legati all’urgenza minzionale
  • Avena (Avena sativa), è una pianta ricca in vitamine del gruppo B, acido salicilico, minerali (tra cui il calcio e il fosforo) e oligoelementi; mentre il suo principio attivo è rappresentato da un alcaloide chiamato avenina. Vanta molte proprietà tra cui quella di riequilibrare gli ormoni maschili, regolare la diuresi, ridurre l’infiammazione e, quando viene usata in associazione alla Serenoa, aiuta a ridurre la prostata ingrossata

Spesso gli estratti ad alto contenuto di β-sitosterolo vengono formulati assieme all’amido di riso fermentato, poiché esso è in grado di aumentare l’assorbimento e l’attività stessa di questo importante steroide.

Prenota farmaco
Per prenotare un farmaco per il ritiro in farmacia scrivere :
Nome e Cognome, codice fiscale, numero ricetta, nome del farmaco e quantità richiesta e la farmacia dove ritirare.
L'elenco delle farmacie lo potete trovare su questo sito.

Il servizio è sospeso dal 17 al 23 agosto .
Riprenderà regolarmente da Lunedì 24 Agosto.