Non trascuriamo l’importanza del Tonico

“A cosa serve?”

Inutile negarlo: molti di noi, almeno una volta nella vita, se lo sono chiesto. Si tratta infatti di un cosmetico che incuriosisce tante persone, ma che poche utilizzano nel modo corretto.
Il tonico è una lozione cosmetica destinata all’uso dopo la detersione quotidiana del viso. Il suo impiego è complementare a quello del latte detergente, in quanto favorisce l’asportazione degli ultimi residui di detergente e facilita l’allontanamento delle impurità dalla superficie cutanea, garantendo un ulteriore grado di pulizia della pelle. Il tonico, quindi, non è da intendersi come un vero e proprio detergente né uno struccante, bensì come un prodotto che aiuta ad eliminare i batteri e le impurità accumulatesi sulla pelle. Inoltre, stimola i processi di formazione del collagene e dell’elastina che conferiscono flessibilità e tonicità al viso, preparandolo infine alla ricezione della fase idratante, cioè all’applicazione del siero e della crema giorno-notte adatta alle proprie esigenze.
La sua formulazione è tipicamente a base acquosa o idroalcolica e rispetta il pH fisiologico della pelle. A questa soluzione, sono addizionati attivi idratanti, lenitivi, astringenti o purificanti. Tali componenti permettono di apportare numerosi benefici alle zone trattate e di adattare il trattamento al proprio tipo di pelle.
I tonici possono essere suddivisi in:

  • Alcolici: queste formulazioni erano diffuse soprattutto in passato, quando risultava difficile conservare in modo efficace un estratto acquoso o solubilizzare facilmente gli oli essenziali.
  • Senza alcool: sono ottenuti prevalentemente dalle acque distillate di alcune piante o fiori, come rose e amamelide. I tonici possono essere formulati a partire da soluzioni di estratti vegetali a cui sono aggiunte sostanze umettanti e solubilizzanti, che rendono l’applicazione più gradevole.

Esistono, inoltre, formulazioni basiche, costituite da una parte acquosa e una oleosa, che vanno miscelate al momento dell’utilizzo.

L’uso del tonico deve essere abbinato a quello del latte detergente e ad uno struccante idoneo per il contorno occhi, in grado di sciogliere i residui di make-up e le impurità. Per la corretta detersione del viso, basta versare una piccola quantità di latte detergente su un dischetto di cotone, quindi massaggiarlo sulla pelle del viso con delicati movimenti circolari. L’applicazione del tonico che segue è molto semplice: è sufficiente inumidire un dischetto di cotone con il prodotto, quindi picchiettarlo sull’area precedentemente detersa. In questo modo, la sensazione di piacevole freschezza tipicamente conferita dal prodotto permarrà sulla pelle del viso.

Alla luce di quanto detto, possiamo ora rispondere alla domanda che molti si sono posti, dicendo che il tonico serve per:

  • Ristabilire il pH della pelle dopo la detersione
  • Regolare la formazione di sebo restringendo i pori
  • Eliminare il sebo in eccesso e l’indesiderato effetto lucido
  • Stimolare la circolazione sanguigna nella zona di applicazione
  • Rivitalizzare e ringiovanire la cute
  • Ridurre i rossori e l’irritazione
  • Preparare la pelle a ricevere i trattamenti successivi
Prenota farmaco
Per prenotare un farmaco per il ritiro in farmacia scrivere :
Nome e Cognome, codice fiscale, numero ricetta, nome del farmaco e quantità richiesta e la farmacia dove ritirare.
L'elenco delle farmacie lo potete trovare su questo sito.

Il servizio è sospeso dal 17 al 23 agosto .
Riprenderà regolarmente da Lunedì 24 Agosto.