Prepararsi all’estate? inizia dai drenanti!

Il corpo umano è fatto per il 70% di acqua, tuttavia quando questi liquidi ristagnano eccessivamente nei tessuti generando gonfiore, è un segno che il sistema drenante dell’organismo non funziona correttamente e che ci sono aree in cui i liquidi rimangono “intrappolati”. Per risolvere questo tipo di problematica è necessario cercare di eliminare i liquidi in eccesso e le tossine aiutandosi con un’alimentazione ricca d’acqua e povera di sale e associare prodotti dall’azione drenante.

Cosa sono nello specifico i drenanti?

Si possono distinguere drenanti ad uso topico e drenanti da prendere per bocca. Ad uso esterno si riferiscono tutti quei prodotti che, applicati nelle zone critiche, vanno a stimolare il drenaggio linfatico per rimuovere i liquidi in eccesso. L’utilizzo di questi prodotti dev’essere associato ad un massaggio adeguato che consiste in movimenti circolari, seguendo il verso del sistema linfatico, preferibilmente post doccia, in modo da migliorare la penetrazione e l’assorbimento del prodotto.

I drenanti presi per bocca sono delle preparazioni liquide con all’interno estratti naturali di piante dalla funzione diuretica e drenante. Spesso i principi attivi utilizzati sono ricchi di flavonoidi che intervengono rallentando il riassorbimento di acqua nei glomeruli renali; una delle piante officinali usate per questo è il tarassaco. Associata all’azione drenante, di fondamentale importanza risulta anche l’azione digestiva e depurativa. Insieme all’eliminazione dei liquidi in eccesso è bene cercare di smuovere le tossine stimolando il sistema epato-biliare; per fare ciò vengono associati inoltre principi attivi presenti all’interno ad esempio del carciofo, dell’anice stellato e del cardo mariano. Questi permettono di migliorare e velocizzare il metabolismo, diminuendo le tossine e aumentando l’assorbimento dei nutrimenti da parte dei villi intestinali. Oltre a specifiche sostanze naturali ad azione diuretica, un preparato drenante può contenere anche erbe rivolte al trattamento delle cause dell’eccessivo accumulo di liquidi: negli edemi degli arti inferiori da insufficienza venosa e cellulite, ad esempio, si possono associare estratti di Centella Asiatica o di Vite Rossa.

Come utilizzare al meglio i drenanti?

Sarebbe opportuno iniziare ad assumere drenanti durante il periodo primaverile facendo dei cicli di due mesi, in modo da prepararsi al meglio per l’estate. L’utilizzo dei drenanti è controindicato a chi soffre di ipotensione o a chi è già in terapia con diuretici, poiché l’aumento della perdita di liquidi potrebbe causare un abbassamento ulteriore di pressione. Per avere un effetto ottimale, associare ai drenanti una dieta povera di grassi e assumere alimenti a basso indice glicemico.

Prenota farmaco
Per prenotare un farmaco per il ritiro in farmacia scrivere :
Nome e Cognome, codice fiscale, numero ricetta, nome del farmaco e quantità richiesta e la farmacia dove ritirare.
L'elenco delle farmacie lo potete trovare su questo sito.

Il servizio è sospeso dal 17 al 23 agosto .
Riprenderà regolarmente da Lunedì 24 Agosto.