La notorietà della Lattoferrina

La lattoferrina (o lattotransferrina) è una glicoproteina multifunzionale appartenente ad un’importante famiglia di proteine chelanti il ferro chiamate transferrine.
Questa sostanza è presente in elevate concentrazioni nel latte e nel colostro, ma si trova anche in altre secrezioni come le lacrime e la saliva. Inoltre, è contenuta nei granulociti neutrofili, cioè in quelle cellule del sistema immunitario che svolgono un’importante azione preventiva di difesa nei confronti di microbi e funghi. Le proprietà antimicrobiche e antifungine della lattoferrina sono dovute alla sua capacità di legarsi al ferro libero, sottraendolo agli agenti patogeni che ne hanno invece bisogno per moltiplicarsi e aderire meglio alle mucose. Ha inoltre un’azione lesiva sulla membrana cellulare esterna di alcuni Gram-, il che le conferisce un’azione battericida molto potente.

Pur essendo conosciuta dal 1939, grazie alla scoperta effettuata da Sorensen e Sorensen, la lattoferrina è stata recentemente studiata anche per le sue capacità antivirali che si esplicano tramite il legame con i glicosaminoglicani della membrana plasmatica, prevenendo l’ingresso del virus e bloccando l’infezione sul nascere. Tale meccanismo è apparso efficace contro l’Herpes simplex, i Citomegalovirus e l’HIV.
Oltre alle potenti azioni antinfettive, la lattoferrina è anche un’importante fonte di ferro sopratutto nel bambino. Il ferro, infatti, è l’unico minerale presente nel latte materno in quantità inferiori rispetto ai fabbisogni del lattante, questo deficit viene colmato dalle scorte accumulate durante la vita fetale e durante l’allattamento grazie alla presenza di alte concentrazioni di lattoferrina nel latte materno che ne aumenta l’assorbimento.
In Farmacia è possibile acquistare formulazioni diverse a seconda delle proprie esigenze: si possono trovare infatti integratori di lattoferrina sia per gli adulti che per i bambini. La composizione per adulti contiene solitamente 200 mg di lattoferrina ed è arricchita con 10 mg circa di colostro.
Il colostro è un fluido prodotto dalla ghiandola mammamia nei primissimi giorni dopo il parto. Quello bovino è caratterizzato da una composizione qualitativa molto simile a quello umano, ma risulta essere più ricco in fattori immunitari. In particolare, la sua azione immunostimolante deriva dall’elevato contenuto di immunoglobuline, enzimi, peptidi antimicrobici, citochine e fattori di crescita; questi ultimi sono indispensabili per la maturazione e lo sviluppo dell’immunità nel neonato. Ne consegue quindi che i componenti bioattivi del colostro forniscono un eccellente supporto immunitario.
La composizione per bambini, invece, contiene 100 mg di lattoferrina a cui vengono addizionati i fruttoligosaccaridi. I FOS sono fibre solubili che svolgono un’azione prebiotica a livello intestinale. Favoriscono la crescita e l’equilibrio della flora batterica benefica e ripristinano di conseguenza la corretta funzionalità dell’apparato immunitario.

Gli integratori a base di lattoferrina possono trovarsi in compresse per gli adulti, oppure in sciroppo e stick orali sia per bambini che per gli adulti che fanno fatica a ingoiare le compresse. Per quanto riguarda l’integratore in compresse o stick orali si consiglia l’assunzione di una sola unità posologica al giorno lontano dai pasti, mentre nel caso dello sciroppo si consiglia l’assunzione di 10 ml per l’adulto e di 5 ml in età pediatrica.

Prenota farmaco
Per prenotare un farmaco per il ritiro in farmacia scrivere :
Nome e Cognome, codice fiscale, numero ricetta, nome del farmaco e quantità richiesta e la farmacia dove ritirare.
L'elenco delle farmacie lo potete trovare su questo sito.