I benefici dell’acqua termale: dall’uso terapeutico alla dermocosmesi

L’acqua termale è un’acqua di sorgente che sgorga dal sottosuolo arricchendosi, nel passaggio attraverso il terreno, di sostanze benefiche per l’organismo come zolfo, iodio, ferro e altri importanti minerali. In base alla concentrazione di sali minerali in essa presenti, l’acqua termale può essere classificata in:

  • Ipotonica: se presentano una bassa concentrazione di sali minerali;
  • Isotonica: se hanno una concentrazione di sali minerali del tutto simile a quella del sangue;
  • Ipertonica: se possiedono un’alta concentrazione di sali minerali.

Inoltre, possono essere classificate in base alla temperatura che le caratterizza quando sgorgano dalla fonte:

  • Ipotermali: 20 – 30 °C
  • Termali: 30 – 40 °C
  • Ipertermali: oltre i 40 °C

Questo genere di acque presenta numerosi benefici e per questo sono indicate per il trattamento di numerose patologie. La cura attraverso le acque termali, definita crenoterapia, si divide in due tipologie: interna ed esterna; infatti, esse possono essere assunte come bevanda, per irrigazione, per inalazione, oppure utilizzate per impacchi, fanghi e massaggi. Dal suo impiego si possono trarre quindi tanti benefici che non risolvono soltanto un problema di salute, ma principalmente ne migliorano la sintomatologia e ne rallentano l’avanzamento. Nello specifico il suo utilizzo è vantaggioso per:

Trattare problemi dermatologici
Le sorgenti termali con acque sulfuree apportano numerosi benefici ai soggetti che presentano forme croniche di dermatiti. Ma non solo, combattono anche l’acne giovanile e idratano le pelli secche. Inoltre, si riscontrano importanti benefici anche in caso di soggetti colpiti da psoriasi; in questo caso, tuttavia, gli esiti variano notevolmente da soggetto a soggetto, ma in generale i sali contenuti nelle acque termali sono in grado di stimolare il ricambio della pelle e la sua cicatrizzazione.

Azione antinfiammatoria
Grazie alla presenza di zolfo e bicarbonato di sodio, le acque termali svolgono un’azione antinfiammatoria sulle cartilagini.

Combattere disturbi respiratori e curare l’udito
I loro vapori inalati sottoforma di aerosol sono spesso utilizzati per combattere affezioni rino-sinusali croniche e problematiche bronchiali e tracheali.
La presenza di disturbi al naso può provocare una diminuzione dell’udito; per questo, anche in tal caso, è possibile trarre vantaggio dalla crenoterapia. L’acqua termale sulfurea, pertanto, è in grado di apportare benefici alla mucosa rinofaringea, alla tuba di Eustachio e l’orecchio medio.

Regolarizzare l’intestino
Alcune acque termali potabili possono essere assunte come bevanda dai soggetti che soffrono di colon irritabile, stipsi e irregolarità intestinale.
L’acqua termale trova poi largo impiego anche nell’ambito della dermocosmesi. In questo caso, viene confezionata pura direttamente alla fonte per conservarne inalterate le importanti proprietà chimico-fisiche, per poi essere venduta sottoforma di pratici spray. I minerali sono la caratteristica principale che rende efficace l’acqua termale a livello cosmetico a totale beneficio di una pelle che, una volta apportata la giusta quantità di minerali utili al suo fabbisogno quotidiano, appare più luminosa e idratata. Le acque termali utilizzate in cosmesi sono particolarmente ricche di:

  • Calcio che protegge e preserva i tessuti cutanei rinforzandone le difese;
  • Ferro che fornisce ossigeno alle cellule della cute e ne agevola lo sviluppo;
  • Magnesio che stimola la rigenerazione e la cicatrizzazione della pelle;
  • Manganese, un potente antiossidante, che stimola la rigenerazione cellulare combattendo così l’invecchiamento cutaneo;
  • Potassio che idrata in profondità le cellule;
  • Rame un potente antinfiammatorio che previene e lenisce eventuali irritazioni;
  • Silicio che rigenera e rende maggiormente compatta l’epidermide;
  • Rame un valido antiossidante che previene e lenisce eventuali irritazioni;
  • Zinco che stimola la crescita cellulare e ne favorisce il naturale turnover.

Questa ricca composizione in minerali rende l’acqua termale benefica sotto molti aspetti: da una parte riequilibra il naturale pH della pelle, dall’altra risulta idratante, rinfrescante e lenitiva senza avere alcun tipo di controindicazione, pertanto può essere utilizzata anche su pelli estremamente sensibili. Oltre agli usi sopra citati, l’acqua termale può anche essere utilizzata:

per fissare il make-up: l’acqua termale può essere applicata sia prima del make-up, per idratare la pelle senza ungerla e prepararla alla successiva applicazione del trucco, sia dopo aver realizzato il make-up, nebulizzata ad una distanza di circa 30 cm.

in alternativa al tonico: mattina e sera dopo la detersione e dopo aver rimosso il make-up, può essere vaporizzata sul viso e lasciata agire per qualche secondo.

per miscelare l’argilla prima del trattamento: l’acqua termale può essere utilizzata per diluire maschere e impacchi a base di argilla. La presenza di minerali, combinata a quegli stessi presenti nelle polveri ne incrementa notevolmente l’efficacia.

come lenitivo post-rasatura: elimina in breve tempo ogni tipo di rossore e infiammazione. Inoltre, idrata la pelle rigenerandola da ogni piccolo trauma appena subito.

Prenota farmaco
Per prenotare un farmaco per il ritiro in farmacia scrivere :
Nome e Cognome, codice fiscale, numero ricetta, nome del farmaco e quantità richiesta e la farmacia dove ritirare.
Servizio attivo dal Lunedì al venerdì
L'elenco delle farmacie lo potete trovare su questo sito.