“N” come Nootropo

Spesso stati di stress psicofisico indotti dallo studio, dal lavoro o semplicemente dalla vita di tutti i giorni mettono a dura prova le funzioni cognitive e la resa della memoria. Per questa ragione l’uso di adattogeni vegetali, all’interno di composizioni salutistiche, influisce beneficamente sulla concentrazione e sulle funzioni cognitive e mnemoniche.

Un valido aiuto affinché il cervello ottenga migliori prestazioni durante i periodi di maggiore sforzo cerebrale, é rappresentato certamente dagli integratori nootropi per il cervello. Questo supporto, soprattutto se abbinato ad una vita sana caratterizzata da adeguata attività fisica ed a una corretta alimentazione, è in grado di migliorare anche l’umore, fondamentale per affrontare con lo spirito giusto periodi particolarmente impegnativi. Tali sostanze nootrope, chiamate anche “smart nutrients”, ottimizzano le capacità cognitive aumentando il rilascio di sostanze neurochimiche, migliorando l’apporto di ossigeno cerebrale e, ancora, stimolando la crescita nervosa. I nootropi sono, dunque, sostanze naturali o di sintesi che migliorano le funzioni essenziali del cervello, come la focalizzazione, la concentrazione e la memoria, di una fetta sempre più ampia di popolazione che coinvolge studenti, sportivi, professionisti ed anziani.
Per supportare le funzioni cerebrali, i nootropi agiscono in diversi modi:

  • Potenziano l’efficienza dei neurotrasmettitori incrementando il loro modo di comunicare con i neuroni.
  • Aumentano l’afflusso di sangue al cervello per sostenere la crescita dei nervi e la salute delle funzioni cognitive.
  • Agiscono come efficaci antiossidanti, eliminando le tossine che si formano giornalmente e aiutando le cellule cerebrali a funzionare al meglio.

Esiste una vasta gamma di ingredienti che rientrano a far parte della composizione dei nootropi; i più comuni sono:

Le vitamine Il giusto apporto di vitamine è essenziale per il corretto funzionamento non solo del cervello, ma dell’intero organismo. Le vitamine del gruppo B influenzano positivamente le nostre capacità di memoria e migliorano la concentrazione. La vitamina D è essenziale per una buona memoria a lungo termine, protegge dalla depressione, dall’ansia e dalla conseguente immunosoppressione. La vitamina C, uno dei più forti antiossidanti naturali, protegge il cervello dalla degenerazione cellulare indotta dallo stress ossidativo. È anche considerato un antidepressivo naturale, aumentando la secrezione di serotonina e migliorando efficacemente anche l’umore. La vitamina C facilita l’assorbimento e l’assimilazione di molti altri nutrienti, tra cui il ferro, che è essenziale per mantenere una buona concentrazione.

I minerali Anche i sali minerali sono essenziali per la salute del cervello e dell’intero organismo. Ad avere un particolare effetto benefico sul cervello sono in modo particolare il magnesio e lo zinco.Il magnesio è un elemento necessario per mantenere la piena forma fisica mentale, mentre lo zinco è un minerale necessario per il corretto svolgimento di processi di apprendimento e per l’ immagazzinamento mnemonico delle informazioni apprese.

Gli aminoacidi Fra i più utilizzati: Acetil-L-carnitina (sintetizzato dall’organismo, esso svolge un ruolo importante nel metabolismo, in particolare nella produzione di energia); Glutammina (si tratta dell’aminoacido più abbondante nel corpo umano, ma la sua produzione non è sempre sufficiente, pertanto deve essere integrato con la dieta; svolge un’attività stimolante a livello cerebrale); Tirosina (importantissima per il processo di adattamento a stress psicofisici intensi ed improvvisi); Taurina (un importante aminoacido che viene aggiunto in molti integratori e bevande energizzanti; tra le tante proprietà, regolarizza la trasmissione degli impulsi nervosi e stabilizza le membrane cellulari)

Gli acidi grassi omega-3 Gli acidi grassi omega-3 hanno una riconosciuta attività di prevenzione contro le malattie cardiovascolari, ma possiedono molti altri benefici tra i quali quella di favorire la vitalità delle cellule del sistema nervoso centrale.

Gli estratti vegetali Caffeina (aumenta le prestazioni mentali e l’ottimismo); Ginkgo biloba (è in grado di distribuire correttamente ossigeno e glucosio al cervello, incrementa l’acuità mentale, la concentrazione, la memoria a breve termine e l’abilità cognitiva); Bacopa monnieri (migliora la concentrazione e la capacità di apprendimento, rinforza la memoria e calma la mente allontanando i pensieri negativi); Ginseng (ha proprietà adattogene, cioè è in grado di incrementare la resistenza dell’organismo allo stress psicofisico che si verifica nei cambi di stagione o durante il verificarsi di situazioni che mettono a dura prova la psiche in periodi di intensa attività).

Gli estratti oleosi Olio di germe di grano (la sua assunzione sotto forma di perle o come condimento, apporta, oltre alla vitamina E di cui è ricco, calcio, rame, manganese, magnesio, vitamine del gruppo B e fosforo; la funzione principale della vitamina E è quella di agire come antiossidante, proteggendo in modo particolare la membrana cellulare dall’azione dannosa dei radicali liberi; garantisce risparmio di ossigeno, in quanto il tocoferolo legandosi all’ossigeno impedisce la sua trasformazione in perossido, consentendo quindi un uso più completo della quota di ossigeno presente); Lecitina di soia (aumenta l’apporto di colina, una sostanza organica essenziale per la funzionalità nervosa che migliora l’efficienza intellettuale e la capacità mnemonica; a deficienza di colina può portare a problemi neurologici come per esempio il morbo di Alzheimer e ad un aumento della pressione arteriosa sistemica; l’utilizzo della lecitina è consigliato anche in caso di affaticamento mentale durante la preparazione di esami); Olio di pesce (ricco in omega-3, che risultano utili a favorire la funzionalità del sistema nervoso centrale, in quanto aiutano il processo di riparazione, quando le cellule sono danneggiate e sono perciò indicate in presenza di scarsa concentrazione, in caso di eccessivo affaticamento, scarsa lucidità, cattiva qualità del sonno e problemi di memoria)

Gli integratori nootropi vanno assunti regolarmente ogni giorno cercando di mantenere lo stesso orario di utilizzo. Qualsiasi momento della giornata va bene, ma viste le proprietà energizzanti è consigliabile assumerlo nelle prime ore della giornata. L’utilizzo non richiede la prescrizione medica ma è sempre opportuno chiedere il parere del proprio medico curante o del proprio farmacista di fiducia.